INFO. 0418627167 villabassi@coopculture.it
DOMENICA IN FAMIGLIA AL MUSEO
Ogni domenica di febbraio alle ore 16.30 aspettiamo le famiglie con bambini dai 5 ai 10 anni per un laboratorio-gioco: attraverso quattro itinerari diversi svolgeremo un’attività dedicata alle emozioni, alla musica, al ritratto e ai protagonisti mitologici degli affreschi del museo.

Al termine la merenda ve la offriamo noi!

Biglietti: bambini € 5, adulto accompagnatore € 3 (tariffa d’ingresso ridotta Museo). Consigliata la prenotazione via mail scrivendo all’indirizzo villabassi@coopculture.it

RACCONTAMI UN SUONO

L’ascolto di brani musicali stimola i bambini a riconoscere quali strumenti compongono la melodia e ad individuarli tra gli affreschi delle sale, dove sono accompagnati alla scoperta dei soggetti. La lettura di albi illustrati li aiuta a riconoscere le sensazioni che i suoni creano in loro per associarli ai colori.

I bambini possono divertirsi a realizzare con colori a dita delle forme semplici associate alle emozioni provate nell’ascolto della musica. Infine si cimentano nella tecnica del collage per creare un ritratto e comprendere le varie parti che lo compongono.

PARLARE CON GLI OCCHI

L’attività sviluppa la capacità di immaginare ambienti e figure da associare alla storia narrata, per creare un bagaglio di rimandi visivi.

L’immagine è un testo da leggere, una composizione di forme e contenuti: nel percorso in Villa i bambini conoscono i personaggi mitologici e i protagonisti dei dipinti. Con l’operatore e grazie a letture animate, analizzano la mimica e le espressioni dei volti per prendere consapevolezza di espressioni e stati d’animo che la fisionomia di un volto comunica. Poi sono invitati a ricostruire il carattere e le emozioni del personaggio ritratto.

INDOVINA CHI SEI?

Il laboratorio inizia con la visione di alcune interviste a persone con storia e provenienza diversa per indagare il tema dell’identità. In un secondo momento si chiede ai ragazzi di definire cosa loro stessi sentono di essere, riconoscendosi in simboli ed emoticon per poi provare a riconoscere le identità altrui attraverso il gioco “indovina chi”.

Al termine del gioco si potrà riflettere insieme sottolineando in cosa ognuno di loro si identifica, in cosa crede, quali elementi qualificano la loro identità. Il laboratorio desidera valorizzare l’unicità di ogni persona, cercando di abbattere ogni forma o pensiero di pregiudizio culturale e sociale.

UN CORPO IL MIO CORPO, UN SENTIMENTO IL MIO SENTIMENTO

Tramite le raffigurazioni di miti e ritratti e grazie all’analisi delle tecniche pittoriche, la guida introduce il tema della corporeità, nel rispetto del corpo come unico, non diviso tra fisico e anima. I bambini riconoscono la forma somatica, che rende visibile il corpo e che possiede delle parti personali; ma l’individuo è costituito anche di un’interiorità fatta di emozioni e pensieri.

I ragazzi sono invitati a realizzare un libro con pagine trasparenti a più livelli dove tracciare sagome e forme colorate per dare forma visiva al loro corpo e ai luoghi dei loro sentimenti.