Seleziona una pagina

Concorso Art Bonus 2019

IL PROGETTO

È stato reso noto l’elenco dei 150 progetti, suddivisi rispettivamente in 16 regioni italiane, che concorreranno alla quarta edizione del Progetto Concorso Art Bonus dell’anno 2019.

Home Page

L’iniziativa è nata con l’obiettivo di valorizzare l’impegno di tutti quegli enti e mecenati che, attraverso il ricorso all’Art Bonus – il credito d’imposta introdotto con Legge 2014/106 per incentivare il mecenatismo culturale – hanno avviato progetti di recupero e valorizzazione del patrimonio culturale italiano.

L’edizione 2019 del concorso si contraddistingue per il sensibile aumento delle raccolte fondi ammesse alla competizione: circa il 40% in più rispetto alla precedente edizione, con un incremento dei progetti nel sud Italia e l’ingresso di nuovi enti di spettacolo dopo l’estensione della norma avvenuta a fine 2017.

L’OPERA SCELTA

Tra questi, grazie al contributo di 2.500 € di Fidia Farmaceutici S.p.a., troviamo anche il restauro del dipinto della collezione Bassi Rathgeb “Il vecchio mulino” di Alessandro Magnasco. Sarà proprio quest’ultimo intervento a partecipare, ed a rappresentare la città di Abano Terme, alla nuova edizione del concorso “Progetto Art Bonus dell’anno” 2019.

Il dipinto, opera del pittore genovese Alessandro Magnasco detto “Il Lissandrino” (Genova 1667-1749), raffigura uno scorcio rurale che rimanda al paesaggismo dei veneziani Sebastiano e Marco Ricci ed allo spirito visionario e romantico che lo avvicinano al napoletano Salvator Rosa o al francese Jacques Callot, artisti conosciuti probabilmente alla corte di Cosimo II de’ Medici a Firenze, dove Magnasco soggiornò tra il 1703 e il 1709.

COME VOTARE

Il quadro della collezione Bassi sarà in gara insieme ad altri 11 interventi realizzati in Veneto, tra questi troviamo i contributi a favore dell’Arena di Verona, il MUSME di Padova, il restauro delle collezioni del Museo Correr di Venezia, il museo archeologico di Treviso, il Teatro Comunale di Rovigo e tanti altri.
Per partecipare alla votazione è necessario esprimere la propria preferenza tramite il sito www.concorsoartbonus.it e attraverso le pagine ufficiali di Art bonus su Facebook (@artbonus14) o Instagram (@art_bonus).
Sarà possibile votare fino alle ore 12.00 del 7 gennaio 2020, esprimendo un’unica preferenza per ciascun progetto.
Il premio consiste in un riconoscimento simbolico che verrà conferito all’ente vincitore e ai mecenati con cerimonia pubblica.